A tu per tu con Marco Cecchi.

 INTERVISTA A MARCO CECCHI


Pubblicato in questi giorni il singolo “All my dreams” interpretato dal diciassettenne toscano Marco Cecchi.


– Ciao Marco. Cosa significa per te cantare?

Per me cantare è un modo per esprimere i miei sentimenti; mi rende tranquillo e felice.


– Sei giovanissimo: come vedi il tuo futuro musicale ?

Devo ancora studiare molto per ampliare le mie conoscenze tecniche.

Spero di imparare tanto per essere un giorno un cantante famoso e soprattutto preparato.


– Il tuo singolo appena pubblicato si intitola “All my dreams”: quanto è importante per te sognare.

E' molto importante ! Non dobbiamo mai smettere di sognare . Niente è irraggiungibile.


– Come mai la scelta di cantare il genere swing ed in inglese ?

Forse è insolito per un ragazzo della mia età ascoltare questo genere musicale ma a me affascina e piace tantissimo e la mia vocalita' me lo rende facile da cantare . 

Canto anche in italiano ma al momento preferisco l' inglese.


– Quanto è importante per te essere supportata da una vocal coach del calibro del soprano Cosetta Gigli ?

Tantissimo. Senza di lei probabilmente non avrei mai intrapreso questo percorso.


– Quali sono i tuoi interessi oltre naturalmente alla musica ?

Ho una grande passione per i videogiochi ma la maggior parte della giornata ascolto e canto musica di tutti i generi. E' la musica il mio unico grande interesse.


– Un messaggio per i tuoi coetanei.

Non smettere mai di sognare e di cercare di raggiungere i propri obbiettivi.


– Con quale grande Artista ti piacerebbe duettare ?

Prima di tutto con la mia vocal coach Cosetta Gigli poi con Michael Buble' e Marco Mengoni.


– Parteciperesti ad un talent show ?

Non ora. Forse tra qualche anno.


– Il tuo singolo sta riscuotendo un buon successo nelle radio e la critica ne parla positivamente: ci sarà un seguito a questo progetto ?

Sicuramente si. Sono già in preparazione nuovi brani e probabilmente saranno pubblicati per il prossimo Natale.


– Ti ringraziamo della tua disponibilità e ci auguriamo di vederti presto in qualche trasmissione televisiva.

E si, perché no , speriamo di poter fare anche questa esperienza.

Grazie a voi e a tutte le persone che mi sostengono in questo percorso.




Commenti Per commentare devi accedere a MatrixS

Potrebbero interessarti