Creazione di una nuova I.G.P. pugliese?

La stracciatella, nata nel 1900, periodo storico in cui la popolazione contadina pugliese, a causa di una forte crisi economica interna, voleva riutilizzare tutti i prodotti avanzati durante la lavorazione casearia, in particolare durante la preparazione della burrata si decise di mescolare i residui della lavorazione della pasta filata con la panna, in modo da ottenere un formaggio cremoso ed estremamente gustoso, oggi molto amato soprattutto nel sud Italia.

Punti deboli di questo prodotto sono soprattutto l'elevata differenziazione e la difficoltà di trovarla in altre regioni (soprattutto quelle del nord); perciò ho pensato alla creazione di un disciplinare specifico per questo prodotto, con in più qualche innovazione possibilmente applicabile.


Di seguito elenco i possibili articoli di un ipotetico disciplinare:

-Denominazione del prodotto: Stracciatella Pugliese I.G.P.


-Caratteristiche del prodotto:

-Peso: variabile da 100 a 500g

-Aspetto: Si tratta di un formaggio dal colore bianco latte, privo di crosta e di

occhiatura, con una struttura leggermente fibrosa.

-Consistenza del ripieno:Straccetti di burrata immersi nella panna


-Zona geografica: L’area geografica di produzione e di confezionamento della “Stracciatella Pugliese” I.G.P. è rappresentata dall'intero territorio della Regione Puglia


-Prova dell’origine: Ogni fase del processo produttivo della Stracciatella pugliese viene monitorato documentando per ognuno gli input e gli output durante la produzione della materia prima, la caseificazione e l'etichettatura.


-Metodo di ottenimento: La “Stracciatella Pugliese” viene prodotta tutto l’anno e il metodo di lavorazione prevede le fasi di produzione e confezionamento.


-Controlli: il controllo sulla conformità del prodotto al disciplinare è svolto dalla struttura di controllo, conformemente a quanto stabilito dai regolamenti comunitari vigenti. L’organismo di controllo prescelto potrebbe essere il CSQA di Bari.


-Etichettatura: Marchio "Stracciatella Pugliese" I.G.P

Marchio prodotto di qualità puglia

denominazione di vendita, elenco degli ingredienti, modalità di

conservazione, ragione sociale e sede dello stabilimento di

produzione data di scadenza espressa in giorno/mese/anno, lotto

di produzione e tabella nutrizionale.


Per quanto riguarda le innovazioni ho pensato:

-Un packaging innovativo:imballaggio ad atmosfera modificata.

Utilizzato per aumentare la durata dei prodotti alimentari freschi.Costituito da un vassoio di cartone ondulato o cartoncino con una pellicola superiore,

l'imballaggio agisce modificando l'atmosfera in cui viene impacchettato il prodotto.

Questo permetterebbe un aumento della shelf life del prodotto, consentendo più facilmente il trasporto in anche fuori dalla regione Puglia.


-Etichetta Shelf Life: Etichetta innovativa che permetterà di controllare la temperatura ed avviserà il consumatore nel caso in cui il prodotto si trovi ad una temperatura non adatta.

Inoltre in base alla shelf life del prodotto avviserà il consumatore per quanti giorni sarà ancora consumabile il prodotto.

Tutto questo grazie ad un piccolo hardware (simile ad Arduino) che avrà un sensore per la temperatura ed un sensore elettronico per il suono.


Di seguito allego anche qualche immagine relativa a questa idea.



Commenti Per commentare devi accedere a MatrixS

Potrebbero interessarti