"Eccomi" : l'album esordio di Annalisa Panciroli.

"Eccomi" è il primo album in carriera della diciottenne Annalisa Panciroli.


Con il sostegno del cantautore e produttore Valentino Prato, Annalisa si affaccia al mondo della musica nonostante la sua giovane età.

La sua forza, la sua grinta è di monito a tutti i suoi coetanei: con coraggio invita la sua generazione a non cadere nella banalità, semmai a ricercare la meraviglia e la libertà.

In sei canzoni racchiude tutta la sua purezza e dolcezza, parlando con intensità di amore universale. Canzoni travolgenti, in grado di coinvolgere l'ascoltatore con le loro melodie anni 90.

Annalisa ci incanta con le sue parole: i suoi valori sono di "altri tempi". E' proprio per questo che i messaggi che lancia colpiscono il cuore, perchè le sue meravigliose canzoni parlano di sentimenti puliti ed emozioni giovani e spensierate, ormai diventate sempre più rare al giorno d'oggi.

Il talento della giovane cantante traspare dal brano chiave dell'album, "Vorrei": il racconto struggente di una ragazza innamorata che si culla nell'immaginare una relazione che ritiene impossibile da raggiungere.

Annalisa canta di storie costruttive, non scontate, nè infantili sia nelle parole che nella musica. Variando da uno stile all'altro, rimaniamo colpiti, ad esempio, da "Fuoco": un brano che parla di attrazione e passione con un ritmo pop dance. Una nuova versione di lei, più ritmica e movimentata.

La sua essenza traspare da tutti i brani dell'album, interpretati con la voce penetrante ma musicati ed arrangiati sempre da Valentino Prato.

Senza dubbio ascoltandola riconosciamo il suo potenziale; ciò fa di lei una cantante promettente, in grado di stupire e farsi ricordare.

Annalisa è un esempio non solo per la sua generazione: la apprezziamo oltre che per la carriera che sta intraprendendo, anche per la sua determinazione, profondità e bravura.

Annalisa Panciroli non è solo preziosa, è rara.










Commenti Per commentare devi accedere a MatrixS

Potrebbero interessarti