Nasce in Italia la prima area sciistica plastic free al mondo

In Val di Pejo, via da subito nei rifugi piatti, bicchieri, bottiglie. Nei ghiacciai tanta plastica quanta ce n'è nei mari. Un progetto a lungo termine nel comprensorio dove per innevare le piste si usa già soltanto acqua di recupero

TRENTO - Non è il provvedimento rapido, sull'onda della moda del "basta plastica. In Val di Pejo vogliono una montagna in salute e per liberarla da plastiche e microplastiche hanno pensato a un percorso in più tappe per rendere sostenibili le attività della valle. Ma per cominciare, in Val di Pejo, in provincia di Trento, nasce il primo comprensorio sciistico al mondo senza plastica. Perché l'inquinamento da plastica sui ghiacciai è allarmante come quello dei mari.


Si comincia allora dal bandire in tutti i rifugi del comprensorio, per la stagione sciistica in avvio, stoviglie, bicchieri, cannucce monouso e bottiglie di plastica. Il bando riguarda la ski area Pejo 3000, un gioiellino nella trentina Val di Sole, incastonato all'interno del Parco Nazionale dello Stelvio.


Commenti Per commentare devi accedere a MatrixS

Potrebbero interessarti