Sport e acqua: Quale bere?

Ho letto l’articolo di Christian Barnabà e ho trovato una correlazione con un altro post da me scritto riguardo alla difficoltà di consumatori “sportivi” nel trovare i giusti prodotti per una corretta alimentazione.

https://matrixs.it/post/qual-e-l-acqua-ideale-per-lo-sportivo


Ho iniziato a fare qualche ricerca a riguardo, considerando che in media, qualunque persona, ha bisogno di bere circa 2L al giorno per avere una giusta idratazione.

Eppure nonostante sia importante bere poco e spesso, in pochi si interessano nel ricercare l’acqua più giusta per il proprio fabbisogno.

Da qui si arriva ad un classico quesito: Bere acqua di rubinetto o acqua in bottiglia?


1) L’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) a seguito di una ricerca effettuata dichiara: “I pesticidi in Italia sono presenti nel 67% delle acque superficiali e nel 33% delle acque sotterranee e superano i limiti rispettivamente nel 23,9% e nel 8,3% dei casi.”

http://www.lastampa.it/2018/05/11/scienza/ispra-trovati-pesticidi-nelle-acque-italiane-fcHUswQbwr3jK5xXoLV1GL/pagina.html


2) L’ANSA (Agenzia Nazionale Stampa Associata) dichiara attraverso un articolo: “Nel 93% delle acque imbottigliate sono presenti particelle di plastica.”

http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/acqua/2018/03/15/il-90-delle-acque-in-bottiglia-contiene-microplastiche-_c778ab28-1958-40fc-aa05-e7de1ff6d700.html


In entrambi i casi risulta essere a rischio la nostra salute, dato che andremo a ritrovare agenti cancerogeni per l’organismo, sebbene sono state predisposte altre ricerche a riguardo.

In Puglia abbiamo l’Acqua Orsini: "OLIGOMINERALE” per via del suo equilibrato Residuo Fisso di 298 mg/L (inferiore a 500 mg.L) che, insieme allo scarso contenuto di Sodio, pari allo 0,001%, e ad una buona dose di bicarbonato, di 225 mg/L., conferiscono all’Acqua ORSINI un’apprezzabile gusto al palato e una valenza salutistica per lo Sport. L’Acqua ORSINI inoltre, come attestato dalla sperimentazione clinica effettuata dall’ Università di Pisa (Rep. Urologia - Prof, Paolo Giannotti), può favorire la Diuresi.


Spero di poter essere stato d’aiuto con questa mia riflessione.

Quale sarebbe la migliore soluzione secondo voi? Cosa potrebbero fare le aziende produttrici per migliorare l’etichetta e comunicare al meglio i nutrienti ideali per il fabbisogno giornaliero di acqua?


Commenti Per commentare devi accedere a MatrixS
marghe semeraro 15 mesi fa

Scegliere quale acqua bere è molto importante come detto appunto in precedenza da te Antonio ; infatti ogni acqua ha determinati requisiti nutrizionali e ci può causare del bene o del male al nostro organismo umano specie per coloro che fanno sport o che magari svolgono mansioni sul lavoro .

Potrebbero interessarti